Akki Games (And Analysis)! Capitolo...64?! - Super Mario 64 (Nintendo 64)

Immagine
Salve a tutti, ragazzi, e bentornati in Akki Games, la rubrica in cui io, Akkibbello, scrivo recensioni su giochi che non interessano a nessuno utilizzando lo stesso format per infinite volte! No, vabbè, scherzi a parte, benvenuti nel capitolo 84... Aspettate un momento. Mi dicono che questo è il Sessantaquattresimo capitolo. Siamo sicuri? *controlla i post* Mmmmh, strano. *vede l'immagine sopra*. Aaaaaaah..... Benvenuti nella recensione di Super Mario 64, giocato su VERO HARDWARE! Questa non sarà una recensione come le altre, però! Cercherò di essere quanto più analitico possibile, perché questo gioco lo merita, e ormai, a parte dire che è un bel gioco, non c'è molto altro. Per questo motivo, incominciamo subito, non voglio anticiparvi niente!
La Trama
Super Mario 64 incomincia con un invito da parte di Peach a passare un piacevole pomeriggio nel suo castello, bevendo tè e mangiando della gustosa torta. Tutto sembra normale, quando, una volta entrati, la voce di Bowser riechegg…

Top 6 videogiochi del 2017!


Salve a tutti ragazzi!
Beh, come stanno andando le festività? Vi state abbuffando di dolci, soldi dalle nonne e regali belli? 
Spero per voi di si! Questo è l'ultimo post ufficiale di Akio's World del 2017, e ho pensato
di renderla una chiusura "col botto" elencandovi una mia personale top 6 dei giochi preferiti di quest'anno!
Ovviamente alcuni di questi potrebbero non essere giochi di quest'anno in particolare, ma che ho avuto modo solo ora di giocare attentamente. Bene, senza ulteriori indugi, incominciamo questa Top 6 con...




Darksiders è stata una sorpresa estremamente piacevole. Avendolo recuperato davvero fin troppo tempo fa in formato fisico da una rivista di giochi in edicola, e avendo registrato il codice su Steam, ho avuto la "fortuna" di ricevere in omaggio l'edizione Warmastered, e devo dire che è stata un'esperienza piuttosto bella per almeno il 90% della campagna Single Player.
Darksiders è il perfetto mix tra God of War e The Legend of Zelda. E' spietato, è fantasy ed è pieno di carisma nel gameplay, che si rivela essere un'esperienza più che discreta. E' un titolo che rasenta la qualità ottima, ma che purtroppo a causa di alcune scelte di design tende a soffrirne, soprattutto nel 2017. Non per questo però dovreste sentirvi scoraggiati a giocarlo, anzi, vi consiglio di recuperarlo e divertirvi per le 10 ore che il gioco vi garantisce e i numerosi dungeon sempre variegati e particolari!




Assassin's Creed IV: Black Flag è stato il gioco che ha cominciato la mia estrema passione (o legame, in qualche modo) con il gameplay ripetitivo e maledettamente identico a sé stesso della serie degli Assassin's Creed. Questo titolo, però, è essenzialmente il mio preferito dell'intera serie, per pochi semplici motivi: c'è una varietà di ambienti, di armi, di personaggi, e di caratteri di ogni personaggio che sono riusciti a tenermi incollato per molto più tempo di quanto mi aspettassi allo schermo, a gironzolare per una mappa enorme con una nave che cresceva progressivamente con me. Ogni volta che mi ritrovavo a fermarmi su un'isola, sapevo sempre che avrei avuto un'esperienza anche di un minimo diversa, e così è stato. Assassin's Creed IV è il Wind Waker degli Assassin's Creed: uno dei capitoli usciti in uno dei numerosi periodi di ricaduta del brand, ma che poi col tempo si scopre essere il titolo più solido e carismatico di tutti, grazie ad un protagonista forte, cazzuto e capace di cambiare i connotati a chiunque se ne ha l'occasione. E' stato davvero un gioco fantastico. Se vi interessa, qui potete trovare la playlist di alcuni dei miei stream del gioco. 


4 - Sonic Forces (PS4) - 2017


Ditemi quello che volete, ma Sonic Forces è stato uno degli Highlight del mio 2017 in fatto di videogiochi. Si, è un gioco corto, a tratti ripetitivo, con meccaniche riutilizzate e che è stato in grado di rallentare ulteriormente la formula in favore di una storia fin troppo masticata e ripetuta da anni nel panorama del porcospino blu, ma non posso nascondermi dietro un dito: Sonic Forces mi ha divertito, e per questo mi è piaciuto. E' stato un titolo veloce, divertente e pieno di pulizia in molti campi, come grafica, sonoro e soprattutto gameplay, che in qualche modo tutti avevamo preso per scontato come "ok" da quando uscì Sonic Lost Worlds. Eppure, io ve lo dico, Sonic Forces è un gioco estremamente pulito per 2/3, e il grado di rigiocabilità è alle stelle grazie al personaggio originale che possiamo creare per giocare in tandem con Sonic Moderno e Classico. E' un gioco divertente, e costa anche poco. Fateci sinceramente un pensiero e rivalutatelo se l'avete già bocciato. Saprà stupirvi. Se siete interessati ai miei stream, qui potete trovarne la playlist.


3 - Crash Bandicoot: The N. Sane Trilogy (PS4) - 2017


La posizione di questo gioco può essere una sorpresa per molti che conoscono i miei gusti o mi conoscono di persona. Crash? In terza posizione? Ma Akki è impazzito?
Beh, sinceramente no. Trovo che Crash N.Sane Trilogy sia un gioco estremamente divertente, solido e pienissimo di carisma, ma non esente da alcuni difetti che purtroppo anche i titoli originali avevano circa 20 anni fa. E' puro e semplice platforming in salsa bandicoot, che mai fa male, e questo garantisce a tutti, nessuno escluso, di recuperare uno dei più grandi classici del mondo dei platform rifatto da 0 e con alcune meccaniche interessanti aggiunte, giusto per svecchiarne la formula. 
Purtroppo, però, alcune cose sono andate un pochino storte: primo tra tutti è il quasi ingiocabile sistema di comandi su veicoli del terzo gioco. Nessuno ha ancora capito perché, ma la velocità e la semplicità di questi livelli 20 anni fa riuscivano a offrire più fluidità rispetto ad oggi, e purtroppo questo difetto si fa sentire. Questo non significa, proprio come sopra, che Crash N.Sane Trilogy sia un titolo da buttare, anzi, è nella Top 6 per un motivo. 
Se siete interessati a vedere i miei stream, qui ne trovate la playlist.
Crash N.Sane Trilogy prende il bronzo del podio cadendo davvero vicinissimo alla seconda posizione, che è occupata da...


2 - Final Fantasy XV (PS4) - 2016


Ragazzi, ma di che stiamo parlando? Final Fantasy XV???
Eh si. Final Fantasy XV. E' stato il gioco che mi ha sinceramente sorpreso più di tutti, quest'anno. Perché vi chiederete? Non so dirvelo neanch'io, ma è stato un titolo talmente tanto pieno di cose da fare che mi ha portato a platinarlo e a streammarlo in tutta la sua interezza, perfino a seguito del suo completamento, con i vari episodi in formato DLC che sono usciti mesi dopo il gioco principale. Devo dirlo, Final Fantasy XV è un'esperienza pesantemente bucata a livello di trama, ma i DLC stanno facendo di tutto per coprire questi errori con ottimo story telling e gameplay interessante, legato completamente a quello originale. Pian piano sta diventando quello che gli sviluppatori volevano che diventasse, un JRPG da almeno 70 ore grande e divertente, con un sistema di combattimento magari un po' limitativo e semplicistico, ma con personaggi estremamente ben scritti e una storia che chiede solo di essere approfondita ogni qualvolta si aggiunge un tassello al tutto. E' sinceramente un gioco molto bello, che va giocato almeno a completamento. Tanto, in generale, è molto più corto degli altri Final Fantasy se si va dritti al finale, ma se si prende il proprio tempo e si gioca con calma... il gioco saprà ricompensarvi con contenuti sempre interessanti e side quest simpatiche. 
Qui c'è la playlist con il mio intero gameplay, dall'inizio fino all'Episode Ignis. 


Prima di andare dritti alla prima posizione, ecco alcune posizioni d'onore che non sono riuscite ad entrare nella top 6! 

- Bayonetta 2 (Wii U) - 2014 ; Hob (PS4) - 2017 ; Super Mario Odyssey (Switch) - 2017 ; 
 Yooka - Laylee (PS4) - 2017 ; Final Fantasy X HD (PS4/PSVita) - 2013 ; Super Mario 64 (N64) - 1996 ; 

Ed ora, senza ulteriori indugi... 

1 - League of Legends (PC) - 2009/presente
  

League of Legends è uno dei giochi più belli della storia.
... Ok, dai, la smetto, era uno scherzo, chiedo venia.
La prima, VERA posizione del 2017 va a non altri che...


1 (Vero) - The Legend of Zelda: Breath of the Wild (Switch) - 2017 


Quest'anno, per me, è stato molto particolare. Mi sono ritrovato a perdere tanti amici, nel 2016, e per questo motivo mi sono ritrovato a dovermi, in qualche modo forzatamente, riparare per un bel po' in diversi giochi single player. Per questo motivo ho giocato a davvero tanta roba tra il 2016 e il 2017, tra cui anche Skyward Sword all'inizio di quest'anno, titolo che personalmente non trovo brutto, ma che a causa di alcune scelte di gameplay ha rovinato un capitolo estremamente importante di una serie a me molto, davvero molto vicina.
Ho avuto la fortuna di essere uno dei pochi a ricevere l'edizione limitata di Zelda Breath of the Wild, e senza pensarci troppo ho comprato anche il Season Pass a scatola chiusa, senza neanche aver ancora cominciato il gioco in modo vero e proprio.
Quello che mi sono trovato davanti, il 3 Marzo scorso, è stato uno dei titoli più particolari, variegati e pieni di contenuti che abbia mai visto. Qui si parla di centinaia di ore che possono essere buttate per vivere in un mondo in grado di respirare, di farsi sentire, di essere forte e vivo, e di accoglierti senza nessun problema non come se fossi qualcuno di esterno, ma come se ne avessi sempre fatto parte. Il gameplay di Breath of the Wild è semplicemente perfetto nel contesto in cui è stato posto: le meccaniche delle armi in grado di rompersi, dei nemici molto diversificati e, soprattutto, dell'esplorazione senza limiti portano Breath of the Wild a vette inesplorate e floride del divertimento videoludico. Fatevi un favore, se avete 70 euro da spendere e non sapete dove buttarli, fatelo su Zelda Breath of the Wild. Vi divertirete per almeno 100 ore. 

E così si conclude un altro anno. O quasi... potrei riuscire a scrivere una classifica flop!
In caso contrario, buon anno in anticipo a tutti!






Commenti

Post popolari in questo blog

Akki Games (And Analysis)! Capitolo...64?! - Super Mario 64 (Nintendo 64)

RECENSIONE ANIME: Shimoneta to Iu Gainen ga Sonzai Shinai Taikutsu na Sekai

RECENSIONE ANIME: Charlotte