venerdì 30 dicembre 2016

Akki Games! Capitolo 52 - Sonic Boom: L'ascesa di Lyric (Wii U)


2014. Sonic Team ha una fantastica idea, quella di produrre un nuovo brand di Sonic tutto per l'occidente, inserendo nuovi personaggi e un nuovo mondo, e cambiando completamente i connotati a tutti i personaggi. Fortunatamente, quest'idea è solo parallela a quella del vero Sonic, quello che tutti conosciamo, perciò non lavora in primo piano su ciò che vuole produrre con la Nintendo, ma lascia il lavoro a uno studio americano, Big Red Button. Caso vuole che Big Red Button avesse incominciato a lavorare su Sonic Boom (l'Ascesa di Lyric, in particolare) con il Cry Engine, lo stesso motore grafico usato per Crysis, per intenderci, senza sapere che fosse un gioco per Wii U. Saputo questo, e dato l'annuncio imminente dei due nuovi giochi (Ascesa di Lyric su Wii U e Shattered Crystals su 3DS, oltre che una serie animata), Big Red Button ha lavorato insieme a Nintendo e SEGA per ficcare quanto più possibile un gioco incompatibile come Sonic Boom nel Wii U. E' così che il titolo di Sonic 06 come peggior gioco di Sonic fu spodestato da questo indecoroso tentativo a creare un nuovo brand con un target decisamente più giovanile, togliendo completamente ciò che rende Sonic sé stesso (la velocità) e rendendo il gioco un beat-em up tridimensionale con 4 personaggi intercambiabili tra loro in qualsiasi momento, in una storia piuttosto ridicola. Un lucertolone di nome Lyric si libera a seguito dell'apertura di un tempio da parte di Sonic, Amy, Tails e Knuckles, e Lyric, ricordandosi di Sonic per qualche ragione, vuole la sua vendetta, e cerca di ucciderlo. Per imprigionare Lyric, Sonic e compagni devono recuperare 8 cristalli racchiusi in 8 templi diversi, navigando in un overworld spoglio e pieno di problemi. Insomma, non giriamoci troppo attorno: si vede che l'Ascesa di Lyric è stato tagliato a metà. E' un gioco incompleto che merita di essere giocato per capire cosa NON fare quando si produce un gioco. Mosse ripetitive, puzzle ripetitivi, modalità storia rasente le 5 ore massime, puzzle skippabili con pochissime semplici mosse, e tanti altri problemi di fluidità rendono Sonic Boom: L'ascesa di Lyric un'occasione completamente sprecata, uno spreco di soldi, qualcosa per cui vale la pena di investire per capire che tipo di gioco sarebbe potuto essere e purtroppo non è. 

Nessun commento:

Posta un commento