sabato 23 maggio 2015

RECENSIONE ANIME: Yoru no Yatterman


Salve a tutti, lettori occasionali e non del blog di Akki! 
Quest'oggi sono qui per presentarvi uno degli ultimi prodotti di casa Tatsunoko, il diretto seguito della vecchia, vecchissima serie denominata Yattaman degli anni '70 (poi rifatta nel 2008). Oggi andremo ad esaminare Yoru no Yatterman.

La trama
Yoru no Yatterman (2015), o Yattaman della notte, prende luogo molto tempo dopo gli eventi avvenuti nella serie originale di Yattaman. Conosciamo fin da subito i protagonisti di questa serie, Leopard, Elefantus e Voltkatze. A seguito della morte della madre, Leopard inizia a rendersi conto di come le condizioni vissute fino a quel momento non fossero poi tanto positive come le pensava. Tutte le favole che leggeva dipingevano gli Yattaman, i governatori del mondo, come due ragazzi magnanimi, gentili e altruisti, ma le cose non erano assolutamente così. Leopard scopre poi di essere in realtà una dei discendenti del trio Doronbo, storico antagonista dei due supereroi, e questo la porta a voler dare una bella schicchera a questi fantomatici Yattaman impersonandosi nella signora Doronjo, aiutata da Volt e Elefantus che fungeranno da suoi scagnozzi. Insomma, come si è potuto notare, Yoru no Yatterman capovolge la scacchiera: stavolta i cattivi sono i buoni e i buoni sono i cattivi, e per quanto questo possa far storcere il naso a molti, non temete, ogni cosa ha un senso e si sviluppa in un modo a dir poco geniale per far si che tutto quadri. I personaggi incontrati, a parte il trio Doronbo, saranno una serie di personaggi di parte atti ad approfondire i protagonisti, e due ragazzi, Alouette e Galina, che decideranno di dare una mano al trio Doronbo. C'è da dire la verità, a parte il trio, non c'è una caratterizzazione profondissima, e le idee di base rimangono quelle: il nuovo trio Doronbo vuole dare una schicchera agli Yattaman, e questo è quello che serve per andare avanti, assolutamente nient'altro. Per quanto poi la storia possa svilupparsi in 12 episodi, a mio parere c'è stata una continua sensazione di "rush" della trama. Molte cose sono lasciate lì perché si, e lo spettatore deve comprendere da solo il senso di una azione o di una situazione particolare. Il finale poi, per come è stato rilasciato in TV, dovrebbe essere rifatto da 0: troppe cose spiegate in modo approssimativo e troppe cose riciclate, insomma, per qualche motivo la Tatsunoko ha tagliato il budget facendo uscire un accrocchio apprezzabile nei contenuti ma non nella risoluzione. 

Lato tecnico
Dal punto di vista tecnico, Yoru no Yatterman si presenta con uno stile grafico piuttosto semplice, convincente, pulito e pastelloso, curato particolarmente nelle animazioni, un po' meno nella qualità dei disegni. Ad accompagnare il convincente sistema di animazioni c'è il sonoro, con soundtrack molto orecchiabili e fatte bene, oltre che una opening ed una ending spettacolari e davvero ben fatte. Nulla da dire ai doppiatori, tutti perfettamente nei personaggi e con voci uniche.

Commento finale
Senza troppi fronzoli, Yoru no Yatterman sarebbe potuto essere di più. è un anime convincente, carino, simpatico, fatto bene in molti punti, ma questo solo per l'80% dell'intera produzione. Il restante 20% è formato da una serie di imprecisioni a livello di trama e di lato tecnico, che possono essere corretti in una eventuale uscita in Bluray. Storia semplice e focus particolare su Leopard mi convincono personalmente e mi fanno apprezzare l'intero anime a scapito dei difetti presentati. 

Voto finale: 7

Nessun commento:

Posta un commento