sabato 24 gennaio 2015

RECENSIONE ANIME: Little Busters ~Refrain~


Salve a tutti, bei lettori occasionali (e non) del blog!
Oltre che ad augurarvi dei ritardatissimi e ormai fuori luogo auguri di un buon 2015, sono qui oggi per parlare di un anime che finalmente è riuscito a trovare la propria conclusione all'interno della mia immaginaria Backloggery, e l'anime in questione è Little Busters ~Refrain~.
Prima di cominciare, un po' di trivia: Little Busters ~Refrain~ è il diretto seguito della serie omonima rilasciata dalla J.C. Staff nel 2012, e in un lasso di tempo molto breve (letteralmente la metà della prima serie) spiega tutti i punti mancanti o non chiari della prima, migliorando la totale esperienza di molto. 

La trama
Cos'abbiamo davanti? Una delle trasposizioni ad anime dello Studio Key, come già detto nella recensione della prima serie, ma stavolta, così come nel vecchio Clannad After Story di casa KyoAni, le cose prendono subito una piega molto diversa rispetto alla serie precedente. Le differenze rispetto al proprio fratellone si notano subito: prima di tutto, gli argomenti che verranno trattati nella serie ci vengono proposti a mo' di "aperitivo" tramite un paio di arc molto interessanti che riguardano dei personaggi molto rilevanti all'interno della serie. Tutto ciò, però, nonostante sia molto colorato e divertente da vedere, non manca il fatto di presentare una sorta di sfondo molto tetro, che lentamente si avvicina sempre di più alla mente dello spettatore, stuzzicandolo, e portandolo a pensare cosa ci sia sotto alle continue occhiate o discorsi dei vari personaggi, che inizialmente non sembrano avere un granché di senso. Insomma, tagliando corto, in Little Busters ~Refrain~ ogni cosa si verifica in modo quasi, se non completamente, innaturale, e ciò salta subito agli occhi. Il nostro protagonista, da un certo punto in poi, comincerà a notare delle incongruenze in quello che succede, ma tutto verrà posto da "coloro che sanno", gli altri protagonisti, come un obbiettivo da raggiungere per Riki e Rin. Per quanto concerne i personaggi, mai come prima d'ora ho visto così tanto tempo in scena per quasi tutto il cast, che dimostra una maggiore e più sensibile profondità rispetto a quella che ci è stata proposta nella prima serie. 

Comparto tecnico
Chiariamoci: è un anime del 2013, ma non per questo dimostra di essere perfetto nello stile. Le imperfezioni sono moltissime, ma ciò viene compensato dalla qualità dell'animazione, ottima nei momenti giusti, e pressocchè statica nei momenti in cui i discorsi avvengono. Per quanto concerne le soundtrack, invece, vengono completamente riproposte tutte quelle della prima serie, sempre di ottima qualità. Opening ed Ending sono inizialmente orecchiabili, e iniziano ad avere un senso nel momento in cui si arriva circa al penultimo episodio dell'anime. 

Commento Finale
Little Busters ~Refrain~ è un'ottima trasposizione ad anime della seconda parte della omonima novel, su questo non c'è dubbio. E' un'ottima escalation di eventi che finisce con un climax inaspettato e particolare. Naturalmente ci può essere gente che esprime varie possibili incongruenze, e non giriamoci intorno, quest'anime non ne è esente, ma contemporaneamente esprime più che abbastanza spiegazioni per quello che succede all'interno dell'intera produzione. Tralasciando il finale, che personalmente non so se sia uguale a quello della novel o meno, a me sta bene. Come sempre, la Key si è presentata come un'ottima casa produttrice di novel che rilascia buone idee per possibili trasposizioni ad anime delle proprie produzioni. Non giriamoci intorno, Little Busters ~Refrain~ è molto bello, e consiglio davvero vivamente a tutti quelli che sono interessati alla serie in generale di farsi una bella maratona dell'intero anime, a partire dalla prima serie. 
E' un ottimo anime sia per coloro che hanno cominciato da poco a conoscere la Key, sia per coloro che da un bel po' conoscono vita, morte e miracoli di questa casa produttrice. Dimenticavo infatti di dire che in Little Busters ~Refrain~ sono presenti tonnellate di richiami alle stesse serie precedenti della Key, sia in tematiche, sia in ambienti e come timeline. 

Voto finale: 8.5 - Guardatelo.

Nessun commento:

Posta un commento