domenica 24 agosto 2014

League of Legends: il Meta


Salve a tutti ragazzi, e rieccoci qui finalmente e ancora una volta a parlare di League of Legends. Quest'oggi toccheremo un argomento sempre variabile e particolare, che ha caratterizzato non solo League of Legends, ma anche la gran parte dei MOBA che vengono più giocati ai giorni nostri, e che contengono soprattutto una grande quantità di giocatori alla settimana.

Cos'è il Meta? il "meta" non è altro che un termine utilizzato per indicare la "moda" che caratterizza il gameplay di, in questo caso, League of Legends. E' una moda che non viene dettata dai creatori del gioco, bensì dai videogiocatori stessi. Tale Meta esiste da un bel po' di tempo, ed è stato proprio il Meta a portare le lanes ad essere strutturate in questo modo (Top Tank/fighter, mid Bursty damage AP o AD, Bottom ADC + Support, Jungle uno di quelli qui sopra elencati). Ultimamente, grazie alla grandissima quantità di spettatori degli LCS (argomento che potremmo trattare in seguito), il Meta viene quasi sempre dettato dai pro player, che un giorno per un motivo X si svegliano e dicono "mh, chissà come starebbe Lulu Top, Nida Top AD invece che AP" ecc. 

Molti giocatori, allora, spinti dalla curiosità di provare loro stessi le build create dai giocatori più forti, oppure per semplice emulazione, si spingono a giocare un personaggio in particolare con una build particolare, talvolta senza pensare troppo a come potrebbe fare a renderla anche migliore. Si sa, ognuno ha il proprio stile di gioco, ed è giusto che ognuno abbia modo di provare a fare qualcosa, magari anche migliorando le cose di tanto in tanto. Ad esempio, nel meta attuale, una delle pick più fatte è Nidalee top, così come in bottom lane si vedono spessissimo Tristana, Blitzcrank, Lucian e Sivir, e in Jungle Lee Sin e Vi. Sono tutte piccole mode, che però non negano ai giocatori la possibilità di giocare altri personaggi. Ad esempio, personaggi come Sion, Taric, Janna e Yorick non si vedono molto spesso, e questo è semplicemente perché questi personaggi tendono a faticare a rimanere al passo con i personaggi in meta. Ed ecco che entriamo nel concetto di "fuori meta".

I personaggi Fuori Meta non sono propriamente deboli o inutili, anzi. Sono personaggi come tutti gli altri, con le loro proprie peculiarità e caratteristiche, che li rendono forti o meno contro un matchup ben preciso. Per fare esempi, uno dei personaggi ormai non più in voga è Mordekaiser. Certo, lo vedrete girare qui e lì nelle normal, magari potrebbe benissimo essere giocato da un vostro compagno premade, giusto per divertirsi, e noterete molto spesso che Mordekaiser sarà piuttosto forte, e riuscirà a sopravvivere alla gran parte delle teamfights, grazie al suo hypersustain nel late game. E ora arriviamo al punto chiave: come mai, se Mordekaiser è così forte, non viene giocato così spesso come Lucian o Katarina? Semplice, la mobility non è una cosa contemplata da personaggi come quelli elencati sopra, ed è perciò che non avendo 200 dash o gap closer, tendono a cadere nel dimenticatoio. 

Il mio consiglio finale quindi consiste in questo: non fatevi troppo influenzare dal meta, anzi, cercate di crearne uno vostro personale che funzioni e possa continuare a perfezionarsi. Cercate consigli online da gente che come voi gioca un personaggio particolare, e cercate di plasmare la sua build e il suo stile di gioco in game al vostro, sicuramente troverete qualcosa di divertente e simpatico da giocare, e perché no, potreste anche portarlo in ranked per provare se le vostre build o il vostro play style sono all'altezza di una partita seria.



Nessun commento:

Posta un commento