mercoledì 26 marzo 2014

RECENSIONE ANIME: Log Horizon



Nel corso del tempo, molti anime si sono basati sul setting "MMORPG", con capisaldi come "Sword Art Online" o ".Hack". Tralasciando il livello qualitativo degli anime sopracitati, è giusto notare una evoluzione, sia di storia che di personaggi, negli anime successivi basati sulla stessa impostazione. E' così che introduciamo "Log Horizon", anime della Sentai Filmworks iniziato nel 2013 e finito a Marzo 2014.

La Trama
Log Horizon non deve essere assolutamente visto come una copia di altri anime basati sugli MMORPG. E' una produzione con un proprio carattere, in cui i personaggi si sviluppano in modo particolare, e nonostante i salti temporali della produzione, c'è comunque da dire che tutto rimane coerente con se stesso, senza sforare in varie e inutili incongruenze con la trama nel corso del tempo. Log Horizon tratta di un mondo tutto nuovo, basato su quello che già abbiamo imparato a conoscere, ma proiettato in una dimensione diversa, in cui gli NPC sono chiamati "Abitanti della Terra", e i giocatori "Avventurieri". Catapultati in questo mondo, verremo a conoscenza del nostro protagonista principale, chiamato Shiroe, che, definito come "lo stratega", si ritrova solo e senza una gilda in questo vasto e nuovo mondo. Nel corso della storia, Shiroe incontrerà tante vecchie persone, e cercherà nel contempo di raggiungere vari accordi con gli altri giocatori per formare una comunità simile a quella odierna della Terra, cercando di convivere con tutti e contemporaneamente di trovare una via di uscita per tornare a casa. La storia non si basa sui semplici combattimenti, ma più che altro sulla mentalità di ogni singolo personaggio, che si svilupperà in modo più o meno profondo nel corso del tempo, dimostrando una buona cura soprattutto nella mentalità di ciascuno.

Comparto tecnico
Log Horizon si mantiene sugli standard degli anime odierni: buon character design, buone soundtrack, ottime opening ed ending, e soprattutto buona animazione, migliorata nei momenti adatti. Nonostante tutto, però, rimane un anime abbastanza Low Budget data la poca quantità di movimento che i personaggi hanno nella maggior parte degli episodi; questo però non mina assolutamente la pulizia grafica né la qualità delle animazioni, che rendono l'anime diverso rispetto agli altri da questo punto di vista.

Commento finale
Log Horizon, è bene ripeterlo, non è la copia di nessun anime, come troppa gente può credere a prima vista, ma è un sistema ben studiato per proiettare lo spettatore alla visione della seconda serie, in uscita a Ottobre 2014. In attesa di questa data, è naturale valutare l'anime per ciò che è, cioè nulla di troppo particolare, ma nemmeno di brutto. Rimango quindi fiducioso, in attesa della prossima serie.

Voto Finale: 7.5

2 commenti:

  1. >7.5 a LOG HORIZON
    >9 a SAO

    akkirecensioni.avi, crasto fino al midollo proprio, non ho ancora capito se sto sito sia serio oppure se tu stia trollando pesante, irreale.

    PITO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una recensione vecchia che aveva bisogno di essere sistemata, e l'ho fatto. Valla a rivedere.

      Elimina