Akki Games! (& Analysis!) Capitolo 86 - The Sims (PS2 - 2004)

Immagine
Era il lontano anno 2000, ben 18 anni fa. 
Quell'anno, il salto di millennio, portò moltissimi creatori a sbarcare il lunario con idee innovative e mai viste prima.
Uno di questi fu Will Wright, uomo famoso per la sua fortunata serie "Sim", il cui titolo più famoso era "SimCity"
"The Sims" era il passo successivo più logico, e infatti è ben presto arrivato su PC. 

Poi la storia la conosciamo tutti: The Sims vanta oggi ben 4 titoli principali e infinite espansioni, Stuff pack e porting su tutte le consoles e apparecchi possibili, perfino smartphone. Ciò che però non tutti sanno è che The Sims ha avuto una storia importante anche sulle consoles casalinghe come Xbox, PS2 e Gamecube. 

Il primo capitolo della serie, come avrete sicuramente letto dal titolo, è arrivato qui, su console, nel 2004.
La mia prima esperienza con The Sims la ricordo ancora molto bene: ci stava giocando mio cugino, e mentre faceva il primo livello ricordo distintamente la sensazione ch…

RECENSIONE FILM: Paprika - Sognando un sogno


Paprika: Sognando un Sogno è un film prodotto nel 2006 dal maestro Satoshi Kon.

La Trama
Questo film si sviluppa su una linea logica piuttosto eterea e confusionaria all'inizio, per poi consolidarsi una volta che il film ha preso piede. Conosceremo fin da subito i personaggi principali: la dottoressa (e protagonista) Chiba, il direttore del suo reparto Shima, l'inventore Tokita e il poliziotto Konakawa. Questi primi tre protagonisti serviranno per dare l'interessante input del film, nel quale potremo osservare questi studiosi intenti allo scoprire i misteri dei sogni dell'uomo, molto vasti e confusionari nel complesso. Ben presto, però, uno dei macchinari più importanti e ancora in fase di produzione di Tokita, sparisce, e il ladro viene definito come terrorista, data l'importanza di questo apparecchio. Da quello che inizialmente sembra un semplice giallo, si dirama un'avventura piuttosto imponente e strana, in cui i protagonisti si troveranno spesso a saltare tra sogno e realtà. Il punto di forza non sta però nella caratterizzazione dei personaggi, bensì nella qualità dei dialoghi e nella morale nascosta nel finale del film.

Lato Tecnico
Il vero punto di forza di questo film è però lo stile grafico, contornato da una soundtrack veramente di qualità: prodotti simili non se ne vedono spesso. Lo stile grafico è piacevole da vedere, e ricorda a tratti quello del maestro Miyazaki, anche se si mantiene sempre su una connotazione realistica.

Commento Finale
Paprika è un film strano: o lo si ama o non lo si guarda. E' un film particolare, difficile da capire e piuttosto complesso. Bisogna avere una mente molto elastica per riuscire a seguire l'andamento della storia, in altri casi il film potrebbe generare solo confusione. Lo consiglio? Si, ma non a tutti. 
Voto Finale: 7 - è un 6 e mezzo arrotondato per eccesso, visto che comunque la qualità dello stile grafico prende largo spazio nella storia, e lascia poco spazio a sentimenti e caratterizzazione dei personaggi.
Qualità Doppiaggio: Ottima - E' raro vedere un film d'animazione giapponese così ben doppiato in italiano. le voci sono ben accoppiate ai volti e il tono è sempre giusto e consono all'espressione facciale dei personaggi. 

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE ANIME: Shimoneta to Iu Gainen ga Sonzai Shinai Taikutsu na Sekai

Akki Games! (& Analysis!) Capitolo 86 - The Sims (PS2 - 2004)

"Completismo: un'arte senza eguali scolpita nel tempo"