RECENSIONE ANIME: Shakugan No Shana




Shakugan No Shana è un anime Fantasy ambientato nei giorni nostri prodotto nel 2005 dalla JC Staff.

La Trama
Immaginate una vostra giornata normale, con la solita monotonia di fondo di ogni giornata. E' proprio così che inizia questa serie. Sakai Yuuji, un ragazzo come ogni altro, ha appena iniziato a frequentare la scuola superiore, quando un giorno come un altro scopre di essere morto. Esattamente, morto! Conoscerà infatti l'amara realtà venendo "salvato" in un incontro occasionale con una ragazzina dai capelli rossi, che si presenterà vicino a lui dopo l'apparizione di strane rune per terra, che trasportano l'area circostante in una dimensione fuori da tempo e spazio. Ma andiamo comunque con ordine. Principalmente, l'argomento centrale di questo anime è l'equilibrio del mondo. Ci sono degli strani esseri, chiamati Guze no tomogara (abitanti del mondo cremisi), alcuni dei quali assorbono a tradimento l'esistenza degli esseri viventi mandando a fare il lavoro sporto dei loro scagnozzi, che rispondono al nome di Rinne. A risistemare gli sbilanciamenti dell'esistenza fatti dai Tomogara e dai Rinne accorrono i Flame Haze, speciali umani che hanno fatto un patto con un Tomogara buono e che difendono l'esistenza. Cosa c'entra però Sakai Yuuji con tutto questo? Nulla, fino a prova contraria. Ma sarà proprio il suo incontro con la Flame Haze dai capelli e occhi rossi senza nome (che verrà più avanti chiamata da Yuuji Shana) a cambiare tutti i suoi connotati. Scoprirà di essere un rimasuglio della sua vecchia esistenza, e di essere inoltre un Mistes (speciale Torch, ovvero rimasuglio d'esistenza, che ha dentro di se un oggetto speciale che gli apporta dei "bonus"). I personaggi cresceranno nel corso della storia battendo diversi tomogara e crescendo insieme, anche se, a parte due o tre personaggi, non si dà la giusta profondità ad alcuni personaggi che se la meritano davvero. I problemi principali di questo anime stanno però nel fatto che la storia all'inizio è abbastanza confusionaria, e dura troppo poco (come prima serie) per lasciare lo spettatore con un senso di soddisfazione. Per fortuna ci sono le due serie sequel!

Lato tecnico
Dal lato grafico notiamo qualcosa di non troppo convincente: puro stile JC Staff, si intende, ma dal tratto fin troppo grossolano e assai impreciso (naturalmente migliorato nella seconda serie, ma è un'altra storia). L'animazione si mantiene negli standard e si presenta piacevole da osservare, ma il chara design è parecchio lacunoso. Per quanto riguarda le ambientazioni, ci parrà di osservare come città centrale una mini Tokyo. Buone ambientazioni insomma. Se dal punto di vista grafico notiamo un livello abbastanza discreto, da quello sonoro ci sono le vere perle: buone OST, ottime Opening ed Ending.

Commento finale
Ed eccoci quindi alla fatidica domanda, che avrei dovuto fare due anni fa (l'ho visto parecchio tempo fa e mi è ricapitato solo ora di rivederlo): Shakugan No Shana cos'è? E' un anime non adatto a tutti con sprazzi di sentimentale e combattimento, mescolato con una trama non proprio convincente ma che offre ampio spazio al seguito. Lo consiglio? Solo a chi ha molto tempo tra le mani.
Voto finale: 7
Qualità Fansub: Ahimè, qui c'è la nota dolente. Ho ancora il sub degli ormai "defunti" MTFansub, che ho veramente apprezzato, nonostante ci fossero alcuni problemi di coding di alcune puntate e alcune traduzioni o scritture del Karaoke delle opening non fossero precise al punto giusto. Insomma, gli MTFansub mi sono rimasti nel cuore, forse perchè sono stati alcuni tra i primi subber che ho seguito con passione. Media.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE FILM: Your Name

Akki Games! Capitolo 53 - Sonic Unleashed (PS3)

Akki Games! Capitolo 57 - Assassin's Creed Rogue (PS3)