Akki Games! Capitolo 6 - El Shaddai: Ascension Of The Metatron



"Lasciatemi raccontare una storia. Ha Inizio 36000... No, 14000 anni fa. Per me potrebbe essere ieri. Per voi potrebbe essere Domani. Ho conosciuto un uomo che ha sempre cambiato nome, ma quando l'ho incontrato, il suo nome era... Enoch. Era un ragazzo in gamba, non si faceva mettere i piedi in testa da nessuno, tantomeno da me."

Con questo semplice monologo ha inizio l'introduzione di uno dei giochi più insoliti di questa Decade: Sto parlando di "El Shaddai: Ascension Of The Metatron".

Trama e Origini
Beh, la trama, tanto per cominciare, prende spunto da un Testo Giudaico. Tranquilli, chiunque abbia comprato questo gioco senza sapere che prende spunto da un testo non cristiano non è forzato a buttare il gioco nel cassonetto. Dategli Una Chance. Nel Gioco impersoneremo uno scribano del paradiso, Enoch, che sarà assoldato da Dio per salvare le anime degli angeli caduti. Saremo quindi catapultati sulla terraferma dal regno celeste, e insieme al consigliere di Dio, Lucifel, viaggeremo di zona in zona fino ad arrivare alla torre degli Angeli Caduti, in cui regna la corruzione e una evoluzione fittizia. Enoch dovrà quindi salvare le anime degli angeli, seguito dai 4 arcangeli e da Lucifel, e dovrà in più salvare la popolazione umana dal giudizio universale, deciso dai saggi come liberazione dalle impurità. 

Lato Tecnico
Beh, è proprio tecnicamente che a mio parere il titolo brilla di luce propria. Partiamo parlando della grafica: In stile realistico, mischiata con qualcosa che sembra uno stile manga, e nemmeno. Filtri grafici veramente insoliti: Molte volte ci troveremo a dover "combattere" Con gli occhi per capire qual è la strada da intraprendere, visto che verso la fine alcuni filtri grafici possono risultare un tantino confusionari. A parte questo, il punto focale del gioco sta nella grafica, molto pulita e fluida, e nel comparto sonoro, con brani veramente azzeccati. Parlando Ora del gameplay, è qualcosa di molto semplicistico: tramite la pressione del tasto quadrato (o triangolo a seconda dei gusti) inizieremo a sferrare attacchi, mentre con la croce (o cerchio) salteremo. Tutti i combattimenti saranno legati a questi 4 tasti, e frutteranno in non indifferenti combo.

Commento Finale
Anche se questa recensione è stata fatta Molto "Alla veloce", c'è da Dirlo: Ho comprato El Shaddai a occhi chiusi. Non sapevo cosa fosse, non mi fidavo della casa produttrice e il titolo era molto strano. Mi son dovuto ricredere, ovviamente! Fatevi un favore e comprate questo gioco, vale la pena di giocarlo!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE FILM: Your Name

Akki Games! Capitolo 53 - Sonic Unleashed (PS3)

Akki Games! Capitolo 57 - Assassin's Creed Rogue (PS3)