venerdì 30 settembre 2011

Super & Mega: Capitolo 9 - I Vice Re...?

-1
..........
.........
........
.......
......
.....
....
...
..
.


... Il mio nome non ha importanza.
So solo che sono qui. So solo che sono un Re.
Perché ho una carica tanto importante?
Ah... Un Ragazzo. Credo che sia qui per spodestarmi.
Mi atteggerò? o gli cederò il posto?
Aspetta... Credo di ricordare....


GG si alzò in piedi. Davanti a lui c'era Super Merlock, seduto su un trono, le gambe accavallate.
Merlock "Ciao."
GG "Che diamine ci faccio qui?"
Merlock "Il mio superiore voleva vederti."
GG "Il tuo... Superiore?"
Merlock "Esattamente. Sto parlando dell'ex Re del tuo mondo."
GG "Un momento... Ma se noi siamo arrivati nei nostri mondi allo stato brado, come poteva già esserci un Re?
Merlock "Ti spiego. Prima del vostro arrivo c'erano 2 Re: Il Re S e il Re M. Secondo te da dove è uscito il ponte che collega i due mondi? Lo hanno costruito loro."
GG "I due mondi... Credevo fosse stato costruito da Mr. D..."
Merlock "Illuso. Patirai le pene dell'inferno per esserti appropriato di un mondo non tuo, lo sai?"
GG prese lo scettro da terra e lo puntò a Merlock, esclamando "Come se mi facessi battere così facilmente!"
Merlock sogghignò, e sussurrò "Eccolo."
GG avvertì subito una presenza e fece un salto all'indietro: Dove si trovava prima si sollevò della polvere e ci fu un'esplosione. Dal fumo uscì un uomo alto e giovane, dai lunghi capelli neri e fisico scultoreo.
Re S si girò verso GG "Tuo cugino ha già battuto il mio fratellastro. Che smidollato."
GG "Dove si trova ora?!"
Re S "Vi trovate entrambi nello stesso mondo, il punto è che siete in due posti diametralmente opposti."
Ghignò.
Re S "Fammi vedere... Che sai fare." 
Re S si scaraventò contro GG e gli diede un veloce calcio. GG Parò il colpo con lo scettro, slittando qualche metro indietro.
GG pensò "Diamine, è forte..."
GG iniziò a correre verso sinistra, accumulò dell'oscurità e la rilanciò contro il Re S, che con suo stupore, aveva rispedito verso di lui. GG prese l'attacco in pieno e cadde a terra, facendo alcune capriole all'indietro e sbattendo contro il muro. 
GG era in difficoltà. Pensò "Diamine... Devo rimanere lontano da quel mostro... Se solo ci fosse un modo per..." Gli venne un'idea. Si alzò in piedi e alzò lo scettro. Recitò una strana formula e dal nulla apparve un diamante. Poi, sempre con la magia, fece un buco alla sommità dello scettro, e inserì il Diamante
Re S era davanti a lui, con le mani in tasca "Quando vuoi ti uccido."
GG, sistemando con la mano il diamante "Non ci contare."
*Clack*
Il Diamante si era come incastrato nello scettro: Ora ne faceva parte. 
GG Velocemente caricò ancora dell'oscurità, ma stavolta invece di lanciarla verso il Re, la lanciò verso lo scettro, che si colorò di nero e fece illuminare il diamante. Si mise a correre intorno al Re S, che iniziò spazientito a lanciargli dei colpi a distanza di ogni tipo: Dai coltelli ai raggi di luce. Tutto finiva stranamente nel diamante. GG d'un tratto si fermò, poi aprì le ali e buttò lo scettro per terra di punta: Lo scettro esplose facendo fuoriuscire luci di ogni tipo, che si scaraventarono contro il Re S, che prese tutto in pieno, cadendo a terra e svenendo. GG ritornò a terra e prese lo scettro: era un po' ammaccato, ma funzionava ancora. Si girò verso Super Merlock.
GG "Non mi faccio battere tanto facilmente."
Merlock Sorrise "tu e tuo cugino non avete capito niente."
Merlock, sotto gli occhi stupiti di GG, gli lanciò uno scettro: era simile al suo, ma aveva qualcosa di diverso...
GG "Che significa questo?"
Merlock "Un regalo. Tanto morirai comunque."
Detto questo, prese il Re S e si teletrasportò.
GG rimase solo, in quello strano Antro. Prese lo Scettro e lo mise in spalla.

---------------------------------------------------------------------

GF correva a perdifiato lungo la strada che conduceva all'uscita di quel castello enorme. Era confuso: Lui aveva combattuto già contro il Re di Mega (o Re M), eppure se lo era trovato di nuovo lì.
GF "Ma che succede..?"
Continuò a correre in direzione dell'uscita, finchè non gli apparve Gary Davanti, armato di Spada Pokémon.
Gary "Intendi scappare così facilmente?"
GF "Levati dai piedi, sei di intralcio."
Gary "che scortese il fratellino!"
GF "... Tsk."
Gf riprese a Correre.
Gary "Dove intendi... ANDARE!?"
Dalla spada di Gary fuoriuscì un raggio color argento, che prese in pieno GF, Facendolo sparire.

Nessun commento:

Posta un commento