Lord of Arcana, prime impressioni sul gioco e sulla limited edition




 Salve a tutti, ragazzotti del blog di Akki! Vi auguro di allietarvi con questo piccolo articolo, e di darvi qualche minuto per riflettere su questo gioco, e sulla qualità dell'acquisto che mi sono apprestato a fare oggi.

Oggi parliamo, insomma, di un gioco che io non avevo mai sentito, e che ho comprato come a occhi chiusi, fidandomi del venditore (ormai di fiducia), che me lo ha consigliato se mi interessano gli RPG. Inizialmente cercavo Dissidia Duodecim, ma per la mancanza del titolo, il cui motivo è che le case editrici avevano chiuso i battenti per la settimana di ferragosto, mi sono dovuto lanciare un po' a vuoto tra gli scaffali del negozio (non letteralmente xD) cercando qualche gioco figo. Avevo messo gli occhi su Valkyrie chronicles, ma dopo aver visto un gameplay gentilmente offertomi dal venditore, ho voluto lasciar perdere l'acquisto (non mi piacciono i gestionali troppo complessi stile Fire Emblem).

Girando un po', poi, il commesso mi indica Lord of Arcana, un gioco a sue parole e a fondo di verità, molto somigliante a Monster Hunter, con componenti RPG e con una somiglianza quasi estrema a Devil May Cry per le ambientazioni e i personaggi presentati. Vedo il trailer, mi piace, lo compro. 39.90. Non è un acquisto troppo grosso, anche perchè se consideriamo il fatto che è uscito nel corso di quest'anno, rimane comunque un ottimo acquisto a mio parere. Ma ora parliamo di quello che ho comprato. Allora, il commesso mi ha venduto la
"Edizione dello Sterminatore", credo che sia un sinonimo di "limited edition", ma who cares. All'interno della scatolina di pandora, ho avuto il piacere di constatare che erano presenti due pezzi abbastanza interessanti, ma che comunque rimanevano sempre affini alla pura collezione.
Parlo insomma dell'artbook di ben 40 pagine ben fatte, tutte colorate, rinforzate e semiplastificate. Un ottimo pezzo, direi io, ma c'è un ma. Se qui a sinistra vediamo un bell'artbook, che potrebbe anche convincerci guardando solo il logo della ditta ai piedi della copertina, Abbiamo il lato "B" della limited, cioè... il minidisc delle soundtrack. Dio mio, avevo già
visto tempo fa come si comportava Square Enix con i componenti aggiuntivi (ricordiamo il secondo video di Farenz sulle limited edition, quello in cui lui con 50 euro si è portato a casa la limited di Dissidia con tanto di OST, con però solo 11 tracce, e le altre erano vendibili solo su itunes al modico prezzo di 3 euro l'una), ma stavolta ha quasi toppato. 5 Soundtrack che durano si e no 5 minuti ciascuna, per un totale di un quarto d'ora di tempo trascorso sentendole. Vabbè, la soundtrack non fa di certo la limited edition. Abbiamo quindi l'artbook, il Minidisc, il cofanetto, e il gioco con plastica rossa. Niente male.
Poco fa poi ho anche provato il gioco. Devo dire che come anteprima posso solo farvi rendere conto del fatto che è un Monster Hunter prodotto dalla square enix, dove però al posto dei soliti dinosauri cazzusi ci sono i ben più fighi Demoni alla devil may cry, di cui non capisci mai la dritta. Come prima impressione devo dire che mi è sembrato un gioco abbastanza curato da tutti i punti di vista, soprattutto grafico e di gameplay. Molto presto arriverà la recensione del gioco con la mia rubrichetta "i giochi di Akki!"





p.s.: Ho preso il diario di Be-U 2012 :D FUCKIN' EPICNESS!!!


:3

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE FILM: Your Name

Akki Games! Capitolo 53 - Sonic Unleashed (PS3)

Akki Games! Capitolo 57 - Assassin's Creed Rogue (PS3)