Akki Games! Capitolo 1

ATTENZIONE

Non ho in alcun modo intenzione di copiare le idee degli altri, o di renderle mie. Ho solo  pensato di adottare uno stile simile agli articoli di Game Cookies per rendere la lettura più lineare, piacevole e ordinata possibile. Buona lettura.


Sappiamo tutti quanto possono essere di fama mondiale i Pokèmon, no? 

Già precedentemente avevo accennato il fatto che stavo finalmente riuscendo a costruire una squadra come Dio comanda, e che stavo per approntarmi per la Lega pokémon Di Unima, regione presente nella versione di pokémon nero e bianca. Ma stavolta dobbiamo analizzare il gioco non dal punto di vista "casual" ma dal punto di vista approfondito e tecnico, per capire cosa c'è davvero di nuovo in questi due capitoli di pokémon usciti nel corso dell'anno ormai passato. 

Sommariamente...
Sommariamente in Pokémon nero e bianco l'unica cosa nuova sono i Pokémon (siamo arrivati alla quinta generazione, per un ammontare totale di 646 pokémon o poco più), il "3D" del gioco e il cambio di stagione ogni mese. Oltre questo, di concreto rimane tutto solito, la formula chimica dei pokémon è sempre stata basata sul farming dei mostriciattoli e dell'abbattimento dei Boss, i capipalestra insomma, fino ad arrivare alla lega. Cos'è però che mi ha preso subito, di questo nuovo capitolo? il fatto che finalmente ci sono degli amici che ti seguono e che combattono con te periodicamente, e soprattutto, la qualità della trama, sempre stata un po' ripetitiva e sotto gli standard fino a Platino, capitolo che a mio parere ha raschiato il fondo del barile. Parliamo ora della trama di Pokémon Bianco e Nero.

Storie qua e là...
La trama si dirama in modo semplice e conciso: 3 amici partono all'avventura e scoprono che c'è un team che ha intenzione di liberare tutti i pokémon dagli allenatori. Questo team, denominato Team Plasma, dà un po' a ricordare il team rocket al contrario, anche se alla fine si sa che criminali sono, e criminali rimangono. Quindi, anche se l'aggiunta degli amici sembra solo un allungamento del "brodino riscaldato" che ci propina sempre Game Freak, Sappiamo comunque che le basi per un gioco come si deve ci sono, e si vedono. Tutti i personaggi hanno una loro profondità, perfino i capipalestra, che nei capitoli precedenti fungevano solo da mini boss, stavolta hanno una coscienza propria, e fanno ragionamenti come Dio vuole! Parlando poi delle vicende che accadono all'interno delle cittadine, c'è da dirlo, sembra di vedere l'anime, invece di giocare al gioco, perché Succedono cose che finalmente danno vitalità al gioco rendendolo più fresco. 

...Ma c'è un ma.
Purtroppo c'è un ma. Non la intendo definire una sorta di nota di demerito, anzi, al contrario, la denoto come qualcosa di davvero innovativo e simpatico per la serie di giochi che ormai ha qualche anno di troppo sulle spalle. Parliamo prima di tutto delle città, dal punto di vista tecnico. Finalmente si notano le varie differenze tra le città del nord e quelle del sud. Si passerà infatti da cittadine molto campagnole fino a metropoli enormi, in cui perfino il nostro avatar rischia di perdersi tra i Pixel! Il lavoro fatto è davvero mastodontico, e c'è anche da dire che i produttori hanno voluto lasciare lo sgranamento dei personaggi o dei pokémon quando sono di spalle forse per commemorare il vecchio Pokémon Blu, in cui i pixel erano ancora pochi e quindi si vedeva non solo il nostro pokémon ma l'intero mondo di gioco sgranato al massimo. Per quanto riguarda l'alternarsi delle stagioni, è una mossa vincente, perché finalmente i pokémon disponibili, ad esempio, solo in inverno, non potranno essere disponibili in periodi estivi. Questa trovata non fa che aumentare il numero dei pokémon catturabili, e quindi rende tutto abbastanza più semplice. Cosa che poi ho adorato di questo capitolo, è il fatto che finalmente c'è una sfida competitiva. Al contrario degli altri giochi, infatti, dovremo potenziare tutta la squadra, e non potremo più fare affidamento su un solo pokémon come magari è successo nei capitoli precedenti (voglio ricordare pokémon Oro: tutti i pokèmon al 30, e lo starter al 60. Sono scelte personali, ovvio, ma molti saranno caduti in questo errore). Il livello di difficoltà è notevolmente aumentato, anche il farming delle bestie è diverso: noteremo subito infatti che i punti esperienza ad esempio di uno Zangoose saranno minori rispetto ai punti esperienza di Zekrom, che comunque è leggendario e ha statistiche già di suo maggiori. La quantità di pokémon leggendari poi rimane sempre negli standard, anche se finalmente vediamo che è stato messo un po' d'ordine nei tipi di pokémon leggendari. Alcuni avranno addirittura un sesso, come visto in Diamante con Heatran, Altri invece avranno un duplice tipo, segno positivo per migliorare gli stili di lotta e rendere più equilibrati i team in gioco. 

Tiriamo le somme!
Globalmente pokémon Bianco e Nero sono due capitoli molto validi, anche se i pokémon nuovi hanno alcuni nomi quasi impronunciabili e possono anche risultare simili ai pokèmon già visti nei precedenti capitoli. Io consiglio vivamente questo titolo sia per i fan di vecchia data che magari possiedono heart gold o soul silver, o anche diamante, sia ai nuovi videogiocatori che si stanno da poco avvicinando a questo mondo. Vale tutti i soldi per cui è stato comprato. Consigliato.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE FILM: Your Name

Akki Games! Capitolo 53 - Sonic Unleashed (PS3)

Akki Games! Capitolo 57 - Assassin's Creed Rogue (PS3)