Post

Akki Games! Capitolo 83 - WarioWare Inc.: Minigame Mania (Nintendo 3DS/GBA)

Immagine
Questi sono tempi stupendi, per Nintendo! Con l'avvento dello Switch lo scorso anno e una valanga di nuovi titoli (tra remaster/remake, multipiattaforma, e qualche nuovo titolo anche per 3DS) ce n'è davvero per tutti. Sorprendente è il ritorno della serie "WarioWare", fortunata collezione di microgiochi dallo charme ricercato e simpatico quanto basta, che ha illuminato un faro piuttosto forte sulla figura anti-eroica di Wario. Certo, è peccato che la sua controparte Camelotiana (Waluigi) non abbia ancora avuto la sua personale dimensione, ma per il momento ci accontentiamo. Approfittiamone, quindi, in occasione dell'uscita di WarioWare GOLD su 3DS, per rivisitare il primo, glorioso titolo della serie su GBA. 
La Trama
Sebbene questo sia un gioco di Wario, non dubitate neanche per un momento della presenza di una trama, perché c'è ed è stupidamente realistica per un personaggio del genere.  Wario è in casa sua e sta guardando la TV, quando a un tratto appare su…

"Scott Pilgrim: il ventitreenne che ha cambiato la vita di un autore"

Immagine
DISCLAIMER:Se avete già letto questo articolo è perché è un repost di un articolo dal sito Ultimavoce.it, fatto nella giornata del 5 Aprile 2017. L'articolo può contenere variazioni rispetto all'articolo originale per senso di completezza. 

Nel mondo dell’intrattenimento, poche sono le vere e proprie cose che restano nella memoria della gente. Sono produzioni uniche, che possono essere "oneshot" (tutte in una volta e a numero singolo) o durare per un po’ instaurando saghe. Ciascuna di queste ha la capacità di portare qualcosa di nuovo e fresco, o semplicemente di glorificarsi nel più feroce richiamo ad altre cose tramite citazioni nude e creude, per il piacere di far dire agli spettatori “ehi, questo lo ricordo!” raccontando una storia unica e nuova. Scott Pilgrim è una di queste produzioni. Nato dalla mente del canadese Brian Lee O’ Malley, “Scott Pilgrim” tratta della storia dell’omonimo ragazzo ventitreenne e del suo strambo amore per una ragazza, di nome Ramona, co…

"Nintendo Playstation: la storia di una console fuori dal tempo"

Immagine
DISCLAIMER:Se avete già letto questo articolo è perché è un repost dal sito Ultimavoce.it, fatto nella giornata del 1 Aprile 2017. L'articolo può contenere variazioni rispetto all'articolo originale per senso di completezza. 
Si sa, nel mondo del lavoro è molto facile che nascano nuove alleanze e nuovi contratti, grazie a menti visionarie, capaci di vedere oltre ciò che già è disponibile nella realtà circostante. A volte, però, alcuni contratti non vanno a buon fine, e vuoi per una ragione, vuoi per un’altra, ci si trova ad avere a che fare con situazioni finali molto diverse da quelle inizialmente pattuite. Quello di oggi è un esempio del secondo caso, ed ha a che fare con due delle tre compagnie più famose nel panorama videoludico. Questa è la storia della Nintendo Playstation, peculiare console da casa pensata per ampliare il panorama del Super Nintendo nel periodo a cavallo tra la fine della storia della suddetta console e la nascita delle console a 32 e 64 bit. Quest’artico…

Hot or Not? I am Alive (PC)

Immagine
Vi ricordate la scorsa generazione di consoles? Eh si, ne sono usciti di giochi su Xbox 360 e PS3. Per carità, molti sono carini, ma altrettanti sanno offrire idee perfette sulla carta, ma estremamente pessime nell'esecuzione. La maggioranza di questi è targata"Ubisoft", e ciò è un peccato. Un gioco di questi è "I am Alive", uscito nel 2012 e sviluppato da Ubisoft Shangai.


E prima di incominciare, vorrei spendere qualche parolina per parlare della storia di questo gioco. Inizialmente fu sviluppato da una compagnia di nome Darkworks, nota per molti giochi piuttosto di nicchia come "Cold Fear" o "Ghost Recon Advanced Warfighter". Purtroppo, a seguito di "mutue decisioni", lo sviluppo di "I Am Alive", che andava avanti dal 2003 e sarebbe dovuto uscire nel 2008 a ridosso di "Assassin's Creed", fu inaspettatamente bloccato, e la palla passò a Ubisoft Shangai. Lo studio lavorò sui concept fino al 2012 utilizzando l…

Akki Games! Capitolo 82 - Spec Ops: The Line (PC)

Immagine
Il panorama dei Third Person Shooter, o TPS, è sempre stato piuttosto vasto e pieno di giochi piuttosto simili tra di loro. Beh, nel mio caso non posso dire di certo di avere chissà quale esperienza nel genere, ma è dai tempi di Binary Domain che volevo giocare questo titolo in particolare. Finalmente il momento è arrivato, e dopo un bell'anno di distanza, rieccoci a percorrere le strade di Dubai in uno dei TPS più semplici e contemporaneamente interessanti di tutti. Vediamo insieme di che tratta "Spec Ops: The Line".
La Trama
In grandi linee, impersoneremo il capitano Walker che, insieme alla sua squadra, formata da Lugo e Adams, viene inviato a Dubai per fare una rapida ricognizione e tornare a casa prima di cena. Quella che doveva essere una ricognizione rapida, però, si è trasformata in una stranissima situazione in cui, inizialmente, la squadra si trovava a fronteggiare delle rimanenze della milizia locale. Le rapide sparatorie che succedono i primi momenti di gioco …

Esclusive su Console: ne abbiamo davvero bisogno?

Immagine
Salve a tutti ragazzi, e bentornati sul Blog di Akki! Quello di oggi è un post un po' diverso, che si concentra più su un ragionamento, che sul recensire un prodotto ludico.
Certo, non sono tutto questo gran maestro della critica, però ogni tanto mi piace concentrarmi su alcuni aspetti (un po' come facevo con la cara e vecchia Ultima Voce) delle cose che più mi piacciono per ragionarci su, ed eventualmente risolverne gli errori "logistici", che vengono a riscontrarsi nell'immaginazione quando ci si pone la domanda "e se...?", almeno in modo figurato.
Oggi vorrei porvi davanti ad una domanda interessante, a cui vorrei che pensaste un po', prima di rispondere: abbiamo davvero bisogno delle esclusive su Console nel 2018? Non parlo di marketing e dei punti di vista degli sviluppatori, da quella campana le esclusive saranno quasi sempre giustificate.
Parlo del punto di vista dei giocatori, quelli interessati a giocare davvero, non quelli occasionali che …

Akki Games! Capitolo 81 - The Elder Scrolls V: Skyrim (PC)

Immagine
Quella dei "The Elder Scrolls" è una delle saghe più longeve ed influenti di tutti i tempi. È vero, magari non sono usciti tantissimi titoli, ma ognuno rappresenta, a modo proprio, una pietra miliare del concetto di videogioco, e di tutto ciò che ruota attorno ad esso in quel preciso momento del tempo. Non ve lo negherò: non ho mai giocato a un gioco della serie, prima d'ora. Questo è il primo, e per qualche strana ragione l'ho sempre disprezzato, dopo averlo cominciato un paio di volte in modo sommario anni fa. Skyrim non mi è mai piaciuto per diverse ragioni, ma ultimamente qualcosa mi ha convinto a mettermi a giocarlo consistentemente, e soprattutto "finirlo". Oggi vi dimostrerò come un giocatore pieno di pregiudizi può approcciarsi a qualcosa di diverso e distante dalla sua comfort zone. Vediamo insieme "Skyrim", WRPG di Bethesda del 2011. 

La Trama
Quella di Skyrim è una trama molto semplice e aperta, che lascia spazio alla più completa libertà…